Archivi tag: pierlu

impressioni di febbraio

La mia mente esonda liquida e si scioglie sulla tastiera. Per questo che poi certi tasti non funzionano. Tipo la s la devo sempre schiacciare un paio di volte. E poi c’è il tasto sinistro del touchpad tutto consumato. Un’ellisse … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

brown years #2

“Io, Frank, dal vivo, l’ho visto quattro volte. Quattro volte. La più memorabile è stata nell’estate del Settantaquattro, al Vigorelli, a Milano. Perchè c’era Beppe, Beppe Facciadicavallo, che lavorava insieme al service, insomma, montava e smontava il palco, e così … Continua a leggere

Pubblicato in nostalgie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

l’identità e la tradizione

Io – ufficialmente – non ho mai fatto nemmeno un’ora di religione in tutta la mia carriera scolastica. Già dalla scuola materna (perchè cercano di prenderti da piccolo), i miei previdenti genitori mi hanno segnata per l’ora di “attività alternativa … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando, punti fermi, son cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

brown years

“Quella volta che, sarà stato il Settantuno o il Settantadue, abbiamo beccato Bennato a piedi che andava a suonare. Noi avevamo diciassette anni e stavamo andando in bici al suo concerto, era inverno e faceva un freddo porco. Lui è … Continua a leggere

Pubblicato in nostalgie, piacevolezze | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

notte di città d’agosto

E’ l’una di notte del quattordici di agosto. Cioè l’una del mattino del quindici. Sì, dai, che avete capito. Da lontano mi arrivano le sirene della polizia, dev’essere successo un incidente oppure boh. Sono proprio uguali uguali a quelle che … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

io ikeo, tu ikei, egli ikea

Chissà perchè l’andare all’Ikea finisce sempre per portare a condizioni psicofisiche devastanti.  Che è anche divertente osservare le persone: i bambini sono estasiati, meglio che a Disneyland. E gli adulti misurano, progettano, litigano, confrontano, discettano in italosvedese. [Una volta mio … Continua a leggere

Pubblicato in piacevolezze, son cose | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

come to daddy

Cioè, per colpa di quel tizio megalomane che siede a Palazzo Chigi, non solo non si può più fare il tifo per la nazionale di calcio in modo normale, evitando assurde perifrasi. Ma non posso nemmeno più chiamare mio padre … Continua a leggere

Pubblicato in son cose | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento