Archivi tag: mamma

inappropriato luglio

Fa caldo, e tutto si appiccica. Un bisogno costante di lavarsi le mani e annodarsi i capelli lontano dal collo, mentre la sedia lascia impronte sulle gambe nude e il fantasma bruciante di luglio assedia la finestra, dietro le tapparelle … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando, nostalgie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

un ricordo

Il modo migliore di pensare ai morti è pensare ai vivi. Io, quando è morto Pertini, me lo ricordo, anche se avevo solo otto anni. Me lo ricordo perchè mia madre ha pianto. Niente di esagerato, niente fiumi di lacrime … Continua a leggere

Pubblicato in punti fermi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

il prete grinch

E insomma, torno a casa dopo il lungo weekend della madonna, e mia mamma mi racconta che il prete della parrocchia frequentata dai suoi alunni (terza elementare) ha detto loro che Babbo Natale non esiste. Molti bambini sono corsi da … Continua a leggere

Pubblicato in son cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

l’identità e la tradizione

Io – ufficialmente – non ho mai fatto nemmeno un’ora di religione in tutta la mia carriera scolastica. Già dalla scuola materna (perchè cercano di prenderti da piccolo), i miei previdenti genitori mi hanno segnata per l’ora di “attività alternativa … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando, punti fermi, son cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

io ikeo, tu ikei, egli ikea

Chissà perchè l’andare all’Ikea finisce sempre per portare a condizioni psicofisiche devastanti.  Che è anche divertente osservare le persone: i bambini sono estasiati, meglio che a Disneyland. E gli adulti misurano, progettano, litigano, confrontano, discettano in italosvedese. [Una volta mio … Continua a leggere

Pubblicato in piacevolezze, son cose | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

acab

[Post spoileroso su Sbirri di Roberto Burchielli: non leggete oltre se avete intenzione di vedere questo entusiasmante capolavoro della cinematografia e non volete rovinarvi anticipatamente la sorpresa degli imprevedibili risvolti della trama]. Dunque, c’è Raul Bova che fa il gioranalistareporter … Continua a leggere

Pubblicato in la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento