Archivi tag: libri

c’era due volte, e c’è ancora

Il 21 aprile di quest’anno i barabbisti sono calati su Busto Arsizio per cantare le Schegge di Liberazione. Da un sacco di tempo mi dicevo quanto sarebbe stato bello fare le Schegge a Busto, in pratica dalla prima volta che … Continua a leggere

Pubblicato in punti fermi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

sulla fascia

Tutte le volte che vado in libreria, finisco sempre per chiedermi se Nick Hornby, di lavoro, in realtà non faccia quello che scrive le fascette promozionali dei libri. Tipo che sembra che almeno un libro su tre sia avvolto da … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

impressioni di febbraio

La mia mente esonda liquida e si scioglie sulla tastiera. Per questo che poi certi tasti non funzionano. Tipo la s la devo sempre schiacciare un paio di volte. E poi c’è il tasto sinistro del touchpad tutto consumato. Un’ellisse … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

mattinata old style

Stamattina gli operai hanno staccato la corrente. Non andava il riscaldamento, avevo il cellulare scarico, il telefono non funzionava (ho un cordless), la batteria del pc ho preferito conservarmela per dei lavori che avrei dovuto fare più tardi. Sono ritornata … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti

the catcher in the rye

Io, è inutile che stia qui a far l’intellettuale che non sono, io di Salinger ho letto solo Il giovane Holden, come quasi tutti. Che hai voglia a dire è un libro sopravvalutato, di quelli tipici adolescenziali fighettoalternativi, tipo quei … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

la luna e la mela

Abbiamo clamorosamente toppato orario, decidendo di andare a vedere New Moon alle cinque e mezza del pomeriggio. Innanzitutto, eravamo sobrie, chè va bene l’alcolismo giovanile, ma iniziare a bere alle quattro solo per affrontare la visione del secondo capitolo della … Continua a leggere

Pubblicato in femminerie, la fabbrica dei sogni, son cose | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

l’ombelico del mondo

[Avviso ai lettori: questo è un altro di quei post in cui Naima* confessa al mondo di emozionarsi un casino per delle cose random. Siete avvertiti.] Dunque, sono andata a vedere Taking Woodstock, che è un film di Ang Lee, … Continua a leggere

Pubblicato in la fabbrica dei sogni, piacevolezze | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento