Archivi tag: film

appiccicati addosso

Ogni tanto capita di vedere un film che ti rimane appiccicato addosso per un bel po’ di giorni, e spesso è per la storia che racconta, ma molto più spesso è per l’atmosfera, che è poi la stessa cosa delle … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando, la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 3 commenti

the cocacola swan

[Premessa obbligatoria: per una serie di ragioni con cui non vi ammorbo, ho visto Black Swan prima sul mio caro pc, in versione originale, e poi al cinema, ovviamente doppiato. Con mio sommo rammarico, inizialmente, perchè certi film vorrei fortemente … Continua a leggere

Pubblicato in la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 9 commenti

back to the movies #1

Una volta andavo al cinema almeno una volta alla settimana, spesso due. Riuscivo a vedere praticamente tutti i film in uscita, la settimana stessa dell’uscita. Due settimane dopo, al massimo. Una volta mi facevo la Panoramica di Venezia a Milano, … Continua a leggere

Pubblicato in la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

lo spiegone no

Tipo che a Nolan devono avergli detto “noi ti diamo un sacco di soldi, però guarda che c’è ancora in giro gente che si chiede se la macchina di Tesla funzionava davvero e che si guarda Memento in ordine cronologico … Continua a leggere

Pubblicato in la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , | 4 commenti

moon river

Stamattina ero stra in anticipo per il lavoro alla fiera Orticola, nei giardini di via Palestro. Ma tipo in anticipo di un’ora e mezza, una cosa mai successami prima d’ora, e infatti ero estremamente disorientata dalla nuova esperienza. Bè, quello … Continua a leggere

Pubblicato in com'è strano a milano, la fabbrica dei sogni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

apocalipse, now

E’ una settimana che mi chiedo se non sia il caso di scrivere qualcosa su queste elezioni. Alla fine, no. Cosa c’è da dire? Mi ricordo quando i risultati delle elezioni mi facevano incazzare. Mi ricordo anche quando seguire la … Continua a leggere

Pubblicato in punti fermi, schifo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

sabbia e cemento

Avete presente la scena più bella di Ratatouille, quella in cui il critico Anton Ego, al primo boccone di ratatouille, si ritrova improvvisamente dentro la propria infanzia, a mangiare verdure e nostalgia? (Se non l’avete presente, la scena è questa, … Continua a leggere

Pubblicato in elucubrando, nostalgie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento