Archivi categoria: dentro le pagine

oh, vuoi spoiler?

Okay, è finito Lost – non so se ve ne siete accorti. E’ finito Lost e mentre metabolizzo quelle due o tre (cento) righe che scriverò a breve sul finale, mi viene da riflettere sulla questione spoiler, complice anche un … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, masochismi seriali | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

sulla fascia

Tutte le volte che vado in libreria, finisco sempre per chiedermi se Nick Hornby, di lavoro, in realtà non faccia quello che scrive le fascette promozionali dei libri. Tipo che sembra che almeno un libro su tre sia avvolto da … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

mattinata old style

Stamattina gli operai hanno staccato la corrente. Non andava il riscaldamento, avevo il cellulare scarico, il telefono non funzionava (ho un cordless), la batteria del pc ho preferito conservarmela per dei lavori che avrei dovuto fare più tardi. Sono ritornata … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti

the catcher in the rye

Io, è inutile che stia qui a far l’intellettuale che non sono, io di Salinger ho letto solo Il giovane Holden, come quasi tutti. Che hai voglia a dire è un libro sopravvalutato, di quelli tipici adolescenziali fighettoalternativi, tipo quei … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

il fatto de Il Fatto

Sembra incredibile, ma al mondo c’è un sacco di gente a cui non interessa una cippa delle serie tv, persone che vivono ancorate alla realtà e ai fatti nudi e crudi e socializzano un casino, e non solo su msn … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, elucubrando | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

le tette di anna paquin

So che ormai non dovrei, ma mi stupisco sempre dell’incompetenza di certi giornalisti. Soprattutto quando, per non scrivere boiate, basterebbe googlare per due minuti due. Sì, lo so benissimo che un articolo scritto “alla cazzo di cane” attira molti più … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, la fabbrica dei sogni, masochismi seriali | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

io non sono razzista, ma…

“Con opinioni come le sue, era molto importante non passare per razzista. Lui era Frontalmente Nazionale e non lo nascondeva. Ma appunto per questo, non voleva sentirsi dire che lo era perchè razzista. No, no, come aveva imparato tanto tempo … Continua a leggere

Pubblicato in dentro le pagine, son cose | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento