la seconda stagione di true blood

true blood - season two

true blood - season two

Dopo una prima stagione grondante sangue e metafore, torna sulla HBO True Blood, la serie tv che Alan Ball ha tratto dai romanzi della saga Southern Vampires di Charlaine Harris. Ambientato a Bon Temps, un’immaginaria cittadina della Louisiana, in un presente alternativo nel quale i vampiri sono tra noi, insieme ad ogni altra sorta di improbabili creature, lo show racconta principalmente dell’amore tormentato tra Sookie, cameriera telepate e mortale, e Bill, vampiro gentiluomo d’altri tempi (quelli della Guerra di Secessione, per essere precisi).

Il pericolo di naufragare nella zuccherosa melassa sentimentale alla Twilight è scongiurato grazie all’atmosfera sensuale, soffocante e appiccicosa del Sud degli States, costruita sui dettagli della cittadina e della variegata umanità che la popola. I personaggi meglio riusciti sono, inevitabilmente, quelli secondari: dall’imprevedibile cuoco spacciatore Lafayette all’arrabbiatissima barista Tara, passando per l’adorabile ingenuità della cameriera Arlene e l’impenetrabilità dal vampiro vichingo Eric, senza dimenticare l’incommensurabile stupidità del fratello di Sookie, Jason, talmente eccessiva da suscitare ondate di simpatia.

In questa seconda stagione, partita il 14 giugno negli Usa, le storyline si dividono, le location si moltiplicano, la galleria dei personaggi si        amplia. Sookie, ingaggiata da Eric, si trasferisce a Dallas per indagare sulla scomparsa del millenario sceriffo Godric; naturalmente Bill la segue, portandosi appresso la sua piccola non-morta nuova di zecca, Jessica. A Bon Temps, Tara e Sam sono alle prese con la misteriosa e potentissima MaryAnn: la sua predilezione per i riti orgiastici e la comparsa di un Minotauro nei boschi della Louisiana non fanno presagire nulla di buono. Nel frattempo Jason, da sessodipendente si è trasformato in fervente religioso e si è unito alla Fellowship of the Sun, una setta di fanatici che affila paletti di legno e prepara proiettili d’argento, capitanata dagli inquietanti e sempre sorridenti coniugi Newlin. Al giro di boa di metà stagione, le linee narrative sembrano convergere verso una fantomatica guerra tra umani e immortali che promette gustosi fiumi di sangue e splatter.

Con il trasferimento di Sookie e Bill dalla provinciale Bon Temps alla metropolitana Dallas, lo sguardo si allarga aggiungendo pezzi del puzzle alla mitologia della serie: mentre l’universo di True Blood si arricchisce di informazioni sulla società dei vampiri e delle altre creature soprannaturali, la pioggia di metafore su diversità, integrazione, dipendenze che aveva dominato la scorsa stagione si fa meno battente, allontanandosi dai riferimenti all’attualità per puntare all’intrattenimento puro.

Che si tratti di un miglioramento oppure no, è questione meramente soggettiva; le cadute di stile sono dietro l’angolo, la sospensione dell’incredulità richiesta è sempre più elevata, le scene romantico-adolescenziali tendono a superare il livello di sopportazione. Resta però una sensazione latente di parodia sempre in agguato che mantiene tutto in bilico tra il coinvolgimento serio e la risata più sguaiata, merito di dialoghi spesso esilaranti che non possono non richiamare il solito Tarantino.

Regia, fotografia, recitazione riconfermano l’alta qualità mostrata in autunno, così com’è stata rinnovata l’originale campagna di marketing (il TruBlood sarà presto nei negozi, anche se al sapore d’arancia e non di emoglobina). Il pubblico sembra apprezzare: quattro milioni di spettatori a episodio non si registravano dei tempi dei Sopranos. Volenti o nolenti, True Blood è la nuova, imprescindibile serie cult.

Apparso su Nocturno – ottobre 2009 .

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in masochismi seriali, piacevolezze e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...