The Cw reviews pt. 3 – Melrose Place + “sad news”

ella nella malefica piscina

ella nella malefica piscina

Sì, non avete letto male il titolo. Sì, dopo l’orripilante tentativo di fare un sequel/remake di Beverly Hills 90210, la Cw ha brillantemente deciso di fare un remake/sequel di Melrose Place. Revival anni Novanta a go go.

Ma prima la sad, sad news – che forse è anche un record, non lo so, non ho nemmeno voglia di cercare su google: The Beautiful Life è stato impietosamente cancellato dopo due soli episodi. Ciao ciao Misha, ciao ciao Elle McPherson (sì, c’era anche lei), ciao ciao bel mondo della moda, della cocaina e della prostituzione minorile. Non sapremo mai se il ragazzotto dell’Iowa ce la farà a sfondare dopo essersi fatto versare della birra addosso da un fotografo, nè come continuerà la carriera di prostituto del tipello di High School Musical, nè, tantomeno, che ne sarà della figlia segreta di Misha/Sonja. Tutto sommato, sopravviveremo.

Torniamo a bomba su Melrose Place Duepuntozero, che, invece, promette meglio. Il punto è che, essendo il Melrose Place originale un entusiasmante coacervo di trash e coseacaso, risulta molto più facile, per questo sequel, restare fedele allo spirito di partenza. E dunque, siamo sempre a Melrose Place – ma va? -, il condominio con piscina contagiafollia di Los Angeles. [Qualche innocuo spoiler, da qui in avanti, potete immaginarlo].

Ci sono dei nuovi inquilini, of course, ma c’è anche la cara vecchia Sydney. Sì, era morta. No, in realtà aveva finto la propria morte, ora invece è viva e possiede tutto il Melrose Place e gli altri sono suoi affittuari. No, aspettate, tempo il prologo e l’istantanea sigla, ed è morta di nuovo, questa volta per davvero. Perlomeno, se ne sta a galleggiare a faccia in giù nella piscina con rossi capelli&sangue tutti attorno: a meno che non sia un nuovo X-Men, dovrebbe essere morta definitivamente. Non escluderei nessuna ipotesi, comunque, per sicurezza.

I nuovi inquilini sono tutti suoi carissimi amici/nemici, a parte tale Violet, interpretata da Ashlee Simpson, che è appena arrivata e ha i capelli rossi. Ha i capelli rossi, vuoi vedere che…? Sì, già dal secondo episodio si scopre che Violet è la figlia di Sydney, o almeno crede di esserlo, e, soprattutto, è completamente fuori di testa. E con questo il capitolo “psicopatica della stagione” è stato sistemato.

Gli altri coinqui sono:

  • David, che in realtà è il figlio del dott. Michael Mancini e odia suo padre. Non sembra, per ora, avere altre caratteristiche di rilievo.
  • Auggie. Il manzo allergico alle magliette. Fa lo chef ed è un ex alcolista, ed è così che ha conosciuto Sydney, a una riunione di a.a.; Violet vorrebbe farselo, ma lui la snobba per fare gli occhi dolci a
  • Riley. La puttansuora. Ovvero la Joey Potter di Los Angeles. Talmente brava ragazza da far venire la nausea, tremendamente noiosa e piena di paturnie, fidanzata con
  • Jonah. Il nerd studente di cinema. Ovvero Dawson Leery, ma moro di capelli. Eterno adolescente, appassionato di fumetti e videogames, incapace di allacciarsi le scarpe, già lo adoro, vista la mia insana propensione ad amare i nerd. E lo adora anche
  • Ella. Che non è un pronome personale ma è La Stronza di Melrose Place – ce n’è sempre una, ricordate Amanda? Ovviamente è bionda e, ovviamente, non è poi tanto stronza, anzi, ha un cuore d’oro. Alla Cw non li sanno fare i cattivi, non perchè facciano personaggi sfaccettati, è che sono vomitevolmente buonisti.
  • E, infine, Lauren. La studentessa di medicina povera che per pagarsi le tasse universitarie si prostituisce. Ma non con arrapati vecchiacci bavosi, bensì con miliardari sexy che la portano alle feste esclusive e poi sono anche simpa. Il mondo è ingiusto, lo so. Anche perchè l’attrice che fa Lauren aveva dato un’ottima prova in Razor, film tv dell’universo Battlestar Galactica, e vederla così, son cose che fanno male.

Poi ci sono Micheal Mancini, i flashback sul passato dei personaggi con Sydney, i flashback sulla notte in cui Sydney è stata uccisa, e la malefica piscina. Intrighi, ricatti, tradimenti, sguardi lussuriosi, piani segreti, coseacaso.

Tutto sommato, visto il triste declino di Gossip Girl, potrebbe anche diventare un guilty pleasure degno di questo nome. Basterebbe sopprimere Riley, portatrice sana di noia. Vi prego, sopprimetela. Tanto, se poi vi dovesse servire, potreste sempre dire che aveva inscenato la propria morte. Con l’aiuto di Auggie. Che poi, per sopravvivere alla noia di  stare con Riley, ha ripreso a bere. E intanto Jonah e Ella si sono messi insieme, e Ella sta cominciando a redimersi, ma poi Riley torna in scena, e si riprende Jonah, e Ella ritorna cattiva e uccide di nuovo Riley, ma sempre per finta. E così via, per altre dieci stagioni.

Voglio fare l’autrice di Melrose Place, è come quando ero piccola e mi inventavo storie contorte e infinite con le Barbie. Alla prossima, che la soap opera sia con voi.

p.s.: Scrivendo questa recensione, mi sono resa conto che mi ricordo perfettamente un sacco di cose inutili, per esempio tutti i nomi dei personaggi: non ho dovuto cercarne neanche uno su wikipedia. Poi per forza sono stordita, il mio cervello è stipato di cazzate.

p.s.2: Guardando il videoriassunto di Melrose Place Unopuntozero su YouTube, è impressionante notare quanti volti più o meno noti della serialità televisiva siano passati per Melrose Place. Incredibile. Non so perchè, ma è incredibile.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in masochismi seriali e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a The Cw reviews pt. 3 – Melrose Place + “sad news”

  1. Diego ha detto:

    Ma io un po di cose me le domando specie sul tuo cervello 🙂
    Ma con tutte le cazzate che il mondo della cinematografia e della televisione vengono create, perchè non dedicare tempo e riempire il cervello di cazzate guardando e valorizzando in prima serata sulle tv via cavo capolavori come che so : Jesus Christ Vampire Hunter, o Surf Nazi Must Die, o comunque tutti i film della Troma. Insomma se il trash prevale che il vero trash prevalga. Tra un po si faranno le serie sulla infermiera maialona alla visita militare…

  2. Naima* ha detto:

    vedi, diego, è un tipo diverso di trash.
    che io rispetto infinitamente, tra l’altro.
    quello di cui parli è il trash consapevole di chi vuole consapevolmente fare una cosa trash.
    quello di cui parlo io è quello involontario. cioè, sti qua della cw in realtà pensano di fare delle cose serie. ci credono. ed è qui che scatta il valore aggiunto comico.
    sono due tipi diversi di trash, il tuo, tra l’altro, ha un valore artistico molto più elevato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...